Crocchè viola….voilà!!

La patata viola è una varietà antica di tubero che proviene dalle Ande peruviane, da tempo ormai si coltiva anche Italia, e si sta riscoprendo non solo per il sapore e il colore particolare ma anche per le sue proprietà. Questi tuberi sono particolarmente ricchi di antociani, tipici antiossidanti, che ci proteggono dal rischio di cancro, ictus e malattie cardiache. Contengono inoltre molto potassio (K) e vitamina C, il suo sapore è più dolce e la consistenza più farinosa!

A questo punto sentirai un impulso irrefrenabile di visitare la mia pagina fb, ed è per questo che lascio il link, così ti sentirai meglio….!

https://www.facebook.com/maruzzellanapoletanavegetariana/

IMG_4314 (2)

Sarebbe opportuno consumarla bollita, meglio a vapore, o con la pentola a pressione per preservarne al meglio le qualità. Per questo ho deciso di preparavi i miei famosissimi, celeberrimi crocchè. E’ vero sono fritti, ma in realtà con l’impanatura che uso ciò che scrocchierà sarà la crosticina, e l’interno rimarrà pressocchè invariato!

Ingredienti:

  • Patate viola.
  • Verdure cotte a piacere ( carote, melanzane, peperoni etc..) per la versione più sfiziosa.
  • Pan grattato.
  • Sale e pepe q.b.
  • Olio di semi di arachide, per friggere.
  • Farina q.b.

Procedimento:

Mettiamo a bollire le patate, in una pentola inseriamo le patate ben lavate e riempiamo di acqua fino a ricoprirle tutte. Accendiamo il fuoco a fiamma alta, ci vorranno circa 20 minuti (dipende tutto dalla grandezza delle patate), per essere sicuri che le patate siano cotte bene dobbiamo infilzare la forchetta in una patata, se la forchetta scivola via subito assecondando la forza di gravità possiamo procedere con la ricetta, mentre se dopo averla infilzata fa resistenza e non scivola occorre ancora continuare con la cottura.

Ancora calde le schiacciamo con uno schiacciapatate,

IMG_4487 (2)

condiamo con sale e pepe e con una forchetta ci aiutiamo a miscelare l’impasto, che sarà ancora bollente, fino a formare un panetto.

 

A questo punto possiamo dare forma ai panzarotti peruna versione basica, oppure possiamo condirli con della verdura, mischiare,  e poi dare la forma desiderata….!

Per la pastella occorrerà farina e acqua q.b. Mischiamo il tutto fino ad ottenere una miscela che dovrà avere la consistenza di uno yogurt. Possiamo quindi aggiustare il tiro aggiungendo farina se è liquida o acqua se è troppo densa.

IMG_0040 (3)

Passiamo i crocchè nel pan grattato, poi nella pastella e nuovamente nel pan grattato. I crocchè possiamo prepararli anche un paio di giorni prima conservandoli in frigo ben coperti.

Non ci rimane che friggere!

Et voilà la patata viola è qua….

IMG_4530 (2)

Altre ricette per cucinare le patate? Cliccate dove volete….

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: