Gelato artigianale alla nocciola, original recipe!!

Ti aspetto sulla mia pagina, non dimenticare di mettereūüĎćlikeūüĎć, sarai aggiornato su tutte le novit√†!

https://www.facebook.com/maruzzellanapoletanavegetariana/

La necessit√† di autoprodurre il gelato √® nata dalla consapevolezza dell’utilizzo (da parte delle industrie gelatiere) di ingredienti di bassissima qualit√† e l’esagerato uso di sostanze di sintesi come coloranti artificiali, aromi artificiali, addensanti artificiali etc… . Anche molte gelaterie dette “artigianali” in realt√† raramente usano solo prodotti naturali, facendosi pagare anche profumatamente un solo cono…! Sicuramente ci saranno ancora “gelaterie artigianali” vere e degne di questo nome, ma sono purtroppo “mosche bianche”.

Dopo diverse prove posso proporvi la ricetta per il gelato artigianale fatto in casa; il risultato √® un gelato tra i pi√Ļ buoni che avrete mai mangiato nella vostra vita. Sarebbe opportuno procurarsi una gelatiera ( un piccolo investimento iniziale il cui costo ammortizzerete nel tempo); diversamente, un modo alternativo alla gelatiera c’√®, occorrer√† un pochino di pazienza in pi√Ļ.

P.S. La preparazione sembra lunga, in realt√† non lo √®….; ho cercato di seguirvi passo passo cos√¨ da non avere alcun dubbio sullo svolgimento.

Ingredienti:

IMG_3301

  1. Panna fresca ml 200.
  2. Latte intero L.1.
  3. Farina di semi di Carrube g. 5 ( è un ingrediente fondamentale, perchè non farà produrre i cristalli di ghiaccio, perchè è un adsorbente.  La farina di carrube in commercio si trova in barattolino di g.65, potremo fare circa 13 kg di gelato; costa circa di E. 6,0 ).
  4. Zucchero g. 150 ( io uso lo zucchero di canna).
  5. Glucosio , 2 cucchiai. Il glucosio non √®¬† necessario, per√≤ se lo usiamo render√† il gelato appena tolto dal congelatore pi√Ļ “malleabile”. Possiamo comprarlo o farlo noi. Per la preparazione in casa (davvero semplice) clicca sul seguente link‚áí Glucosio ;¬† possiamo conservarlo in frigo anche per diversi mesi, ed usarlo all’occorrenza.
  6. Pasta di nocciole g. 150 (circa). Oppure un’ alternativa a piacere.

Possiamo usare tutti i gusti che vogliamo, per esempio per il gelato al caff√® useremo due o tre cucchiaini ( dipende da quanto piace carico il suo gusto) di caff√® solubile. O del succo di frutta all’albicocca, alla fragola…, in questo caso usiamo al massimo un 150 ml di succo!

¬†Preparazione per la “Base” artigianale, che sar√† la base per tutti i gusti cremosi che vorremo fare:

  1. Misceliamo bene lo zucchero con la farina di carrube.

 

 

  1. In una pentola versiamo il litro di latte, la panna e, se lo abbiamo fatto, i 2 cucchiai glucosio.
  2. Aggiungiamo la miscela di zucchero e carrube nella pentola (contenete il latte e la panna) e giriamo bene per qualche minuto ( l’ideale sarebbe miscelare con una frusta da cucina).

 

 

  1. Accendiamo la fiamma e girando sempre riscaldiamo la base per circa 6/8 minuti, ATTENZIONE non deve arrivare al bollore. Appena ci accorgiamo che sta  per bollire spegniamo la fiamma, continuiamo a miscelare per qualche minuto e lasciamo raffreddare.
IMG_3339 (2)
La colorazione ambrata √® data dall’uso di zucchero di canna!

Ecco fatta la Base  perfetta per qualsiasi gusto vorremo. Possiamo conservarla in frigo anche per 2/ 3 giorni prima di usarla per fare il gelato.

Preparazione del gelato con gelatiera:

  1. Uniamo la base fredda con la pasta di nocciole (o ingrediente a piacere), misceliamo tutto, e versiamola nella gelatiera.

Preparazione senza gelatiera.

  1. Uniamo la base con la pasta di nocciole ( o ingrediente a piacere), misceliamo bene bene bene tutto, versiamo la base in un recipiente  di plastica per alimenti che abbia il doppio del volume occupato dalla base, copriamolo e mettiamo in congelatore.
  2. Ogni 30 minuti, per un ciclo di 4 volte circa  ( o anche meno, dipende dal freddo del nostro congelatore (cioè in quanto tempo la base prenderà la classica consistenza cremosa del gelato), prendiamo il gelato e, o  con una frusta, o con un frullatore ad immersione, misceliamo bene bene, per qualche minuto; poi rimettiamo nel congelatore e ripetiamo questo passaggio ogni 30 minuti circa, in pratica ci fermeremo quando vedremo che il gelato si sarà ben stabilizzato, solidificato.

Et voil√†... non ci resta che gustarlo subito. Se lo lasciamo in congelatore…¬† come per tutti i gelati, togliamolo dal congelatore quindici minuti prima della degustazione…..!! Personalmente lo trovo STRAORDINARIO!

IMG_3360 (2)

Vienimi a trovare anche su youtube:

https://www.youtube.com/channel/UClPsC5ifzAO01I67ls5EYWA

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: