Friarielli, aglio olio e peperoncino!

friarielli cotti
Friarielli cotti.

Vienimi a trovare anche su:

https://www.facebook.com/maruzzellanapoletanavegetariana/

Il Signor Friariello è una verdura a foglia verde tipica della Campania; presenta delle cime con fiorellini gialli, molto piccoli ma pieni di vita. Il suo nome deriva o dallo spagnolo “frio-grelos” (broccoletti invernali) o dal verbo napoletano “frijere”(friggere); ai posteri l’ardua sentenza. La sua cottura si presta a due tipi di palati: “Strong” o “delicate”  ( forti o delicati ). Il suo sapore è tipicamente amaro, ed è proprio questo intenso retrogusto che caratterizza il Friariello! I due tipi di cotture si differenziano solo per un passaggio in più per la versione “delicata” e cioè una sbollentatura, in acqua salata q.b., per una decina di minuti, giusto per scaricare un pò di amaro. Per il resto il Signor Friariello beve tanto olio e si inebria con aglio e peperoncino! Il risultato è comunque STUPEFACENTE sia da solo ,ma anche come ripieno per una bella pizza ( vedi pizza con friarielli), o per esempio nei crocchè ( vedi crocchè con friarielli ) , e per non farci mancare nulla possiamo aggiungerlo anche nei taralli ( vedi taralli con friarielli ).

Caratteristiche nutrizionali:

La quantità di calcio (CA++) nei friarielli (260 mg per 100 g) è ben più alta rispetto alla quantità contenuta nel latte. Infatti, i friarielli, come concentrazione di Calcio, risultano  secondi solo a diversi formaggi. Ed ancora, contengono: Magnesio, Ferro e Vitamine A e C e K. Il sapore amaro è dovuto alla presenza di fitocomplessi che rendono questa verdura detossificante per il fegato; ed ancora i friarielli aiutano la digestione e favoriscono l’assorbilmento dei nutrienti.

La preparazione è basica, tipica delle verdure a foglia verde, di seguito troverete la preparazione per chi non li avesse mai provati.

Per la preparazione dei friarielli :

Dopo aver separato le parti fibrose dalle tenere foglie e cime, sciacquiamoli abbondantemente, e scoliamoli bene. 

Friarielli freschi.
Friarielli freschi

Per la cottura dei friarielli “Strong” , detta anche “Frijenne Magnanne”:

In una padella aggiungiamo aglio, abbondante olio e peperoncino;  dopo aver fatto soffriggere un pò l’aglio, versiamo i friarielli nella padella girando di tanto in tanto e aggiungendo sale q.b. per circa 20 minuti. Per 15 minuti teniamo la fiamma media, poi alziamo un pò.

Per la cottura dei friarielli “Delicati”:

Facciamoli sbollentare in acqua precedentemente salata per circa 10/15  minuti, scoliamo bene e lasciamoli raffreddare.

Una volta raffreddati,  soffriggiamoli in un mare (scherzo, ma non troppo) di olio e.v.o., con aglio, peperoncino e se necessario “aggiustiamoli” di sale. Teniamo la cottura per un tempo di circa 15 minuti a fiamma media per i primi dieci minuti, poi fiamma medio alta per il resto della cottura..

Et voilà….

friarielli cotti
Friarielli cotti.

Nel panino?

IMG_73121

Oppure….pizza….crocchè…..taralli…..

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: