Pellecchielle? Si! Ma marmellata di Pellecchielle!!!!!

Dalle pendici del Monte Somma, dai terreni fertili, ricchi di minerali come il potassio, elemento noto per l’influenza positiva sulla qualità organolettica dei frutti,  arriva un dono….. la PELLECCHIELLA: una particolare qualità di albicocche che ha il riconoscimento IGP e che matura a partire dalla prima metà di giugno. La sua polpa particolarmente dolce e carnosa, i suoi colori aranciati e sfumati, non mi lasciano indifferente! Ho “scovato” un contadino, ho scoperto la sua terra, conosciuto i suoi alberi di albicocco, è stato amore a prima vista ( con gli alberi…. non col contadino, buon uomo di più di 70 anni)!!! Da sempre mia mamma prepara le conserve per l’inverno, e la tradizione ( radicata in me) continua! Oggi vi propongo la marmellata di “pellecchielle”, vi proporro in un prossimo articolo anche il succo di frutta….”un nettare” dai sapori unici come unico è il mio Vesuvio ( un pò di campanilismo concedetemelo…. )!!

Ingredienti:

1-  Albicocche 1 Kg

2- Zucchero 0,450 Kg (se le albicocche sono dolci, io ho usato lo zuccchero di canna , anche grezzo)

3- Tanto amore per la verità dei sapori

4- Niente altro

Procedimento:

-Sciacquate bene le albicocche, se non sono Bio, come ogni frutto o verdura, lasciatele 30 minuti in acqua, così perderanno i fitofarmaci idrosolubili, e poi risciacquate “a soddisfazione”.

IMG_9491

-Denocciolatele, e privatele di eventuali parti “troppo mature” marroncine. Se preferite la marmellata a pezzettoni, potete tagliarle in questa fase, io la passerò col frullimix per averla “vellutata”, quindi le lascio a metà per adesso!!

IMG_9492

-Inseritele in una pentola capiente, unite anche  lo zucchero, e accendete la fiamma medio alta!

IMG_9499 (2)

-Lasciate cuocere, mescolando spesso!

Per la tempistica, non posso darvi tempi perfetti e precisi, ma solo orientativi, perchè la cottura dipende dal grado di maturità dell’albicocca, dalla sua grandezza e dalla fiamma del fornello personale di casa.

-Dopo circa 25 minuti ( vedi foto), frullare col frullimix.

IMG_9520

-Far cuocere per circa 5/10 minuti ancora ( dipende dalla consistenza che più gradite), e poi ancora calda, inseritela nei barattoli!!

IMG_9522

-“Attappate, attappate BENE!”

Personalmente dopo gli do sempre una bollitura, così sono certa al 100% che la mia marmellata la potrò gustare anche dopo un anno ( anche se non ci arriverà maiiii!)

– Dopo aver chiuso bene i barattoli, prendete una pentola molto alta e capiente, sul fondo mettete un panno ( servirà ad attutire i colpetti che il barattolo subirà a causa del bollore), e riempite con acqua ben calda ( perchè essendo i barattoli caldi, se mettessimo l’acqua fredda riscchieremmo la crepatura degli stessi per lo sbalzo termico), quindi inseritevi i barattoli col tappo verso l’alto. Rabboccate di acqua fino a superare i barattoli di tre dita di acqua ( devono essere totalmente immersi nell’acqua).

IMG_9530 (2)

-Accendete la fiamma ed aspettate il bollore, appena bolle fate bollire per  un ora  ( voi riposatevi mi raccomando), poi spegnete e lasciate raffreddare i barattoli senza toglierli dalla pentola, in pratica dimenticateveli ……!

-Quando l’acqua avrà raggiunto la temperatura ambiente, asciugateli, se volete etichettateli, e conservateli!!!

IMG_9718 (2)

Quando, in inverno, gusterete questa prelibatezza, per colazione, o per farcire una crostata, sarà l’esplosione dell’estate tra  miliardi di papille gustative, le vostre!!!!

IMG_9715

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: